Palermo, è sinonimo di una delle più prestigiose città del Mediterraneo nonchè capoluogo della Sicilia. Sorge in una bellissima insenatura sulla costa settentrionale dell’isola. La storia di Palermo risale ai secoli VIII-VI a.C., all'epoca dei Fenici di Cartagine e prese in nome di Ziz (fiore).  Attraverso le numerose lotte civili scoppiate nel corso dei secoli, Palermo venne annessa definitivamente, insieme a tutta la Sicilia, alla corona di Aragona.

Una delle tradizioni più sentite nella città di Palermo è "l'antico mito delle vampe", insieme al quale viene annunciata la festa di S.Giuseppe. Tutti gli abitanti si impegnano ad accumulare vecchio mobilio, tavole, oggetti e materiale di ogni genere per poi bruciarli in un unico, grande fuoco, intorno al quale i ragazzi corrono e saltano, cantando lodi a S.Giuseppe. Questa usanza è legata al culto del sole infatti con il fuoco si scacciano le influenze dannose, salutando l'arrivo della primavera (il giorno coincide con l'equinozio di primavera) e augurando alla città una nuova stagione positiva. Fra i monumenti più suggestivi, che arricchiscono il paesaggio,vi è la maestosa Cattedrale con il suo Tesoro, all'interno del quale sono conservate numerose opere d'arte.La Cappella Palatina, caratterizzata dagli ori e dai suoi mosaici e le Catacombe dei Cappuccini con il Museo Archeologico Regionale. I teatri Politeama Garibaldi e Massimo fra i più belli del mondo. Tutti i suoi quartieri hanno una storia piena di misteri e di perché. Legati alle dominazioni arabo-normanna–bizantina-turcha-spagnola ed ognuno esprime un carattere che nei secoli si è mantenuto nei suoi abitanti.

Alcune cose da visitare a Palermo

1 – Il Centro Storico più grande d’Europa (Controverso, ma agli atti dell’UNESCO è tale. Rivaleggia con quello di Lisbona).

2 – A Palermo si trova il documento cartaceo più antico d’Europa. Si tratta della lettera bilingue (greco e arabo) di Adelasia (o Adelaide) degli Aleramici, moglie di Ruggero I, conte di Sicilia e di Calabria. Archivio di Palermo.

3 – La “Pietra di Palermo”, giudicata il secondo reperto più importante – dopo la stele di Rosetta – testo bilingue per la traduzione della lingua egizia. Museo archeologico Salinas. Via Bara All'Olivella 24.

4 – A Palermo si trova una delle più vaste collezioni di Arte Etrusca al mondo, al museo Salinas, (collezione Bonci – Casuccini da Chiusi). Via Bara All'Olivella 24.

5 – Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele è il primo Teatro Lirico d’Italia ed il terzo in Europa, secondo solo all’Opera di Parigi e al Wiener Staatsoper di Vienna. Piazza Verdi. 

6 – Palermo vanta alcune delle più grandi Porte Urbane d’Europa. Porta Felice, Porta Nuova,  Porta Vicari,  Porta dei Leoni,  Porta San Giorgio,  Porta di Castro,  Porta dei Greci,  Porta Carini,  ecc....

7 – La Lingua Italiana è nata a Palermo presso La Scuola Siciliana alla corte di Federico II.

8 – L’Orto Botanico di Palermo è il più grande d’Europa. Via Lincon 2.

9 – Il Palmeto di Villa Bonanno è stato giudicato il più vasto d’Europa. Via Vittorio Emanuele 463.

10 – Il Ficus Magnoloide di Piazza Marina è tra gli alberi più grandi d’Europa. Piazza Marina.

11 – Il Parco della Favorita è il più grande parco urbano d’Italia. Viale Diana e Viale Ercole.

12 – Il Parlamento Siciliano è il Parlamento più antico al mondo, insieme a quello Islandese e delle Isole Fær Øer. Nel 1130 Re Ruggero ne convoca la prima assise.

13 – Palermo fu la prima città al Mondo ad avere ben due teatri lirici. Teatro Massimo Vittorio Emanuele, Teatro Politeama Garibaldi.

14 – La Palazzina Cinese è l’unico edificio in Europa con il medesimo stile architettonico. Via Duca degli Abruzzi 1.

15 – I Qanat sono unici in tutta Europa, li possiamo trovare solo ed unicamente in Iran e Siria. Via Nave – Corso Calatafimi.

16 – Il soffitto ligneo della Cappella Palatina è considerato il massimo monumento d’arte islamica del pianeta. Palazzo Reale, Piazza Indipendenza.

17 – Il soffitto ligneo dell’Aula Magna del Palazzo Chiaramonte-Steri è considerato, in Europa, il massimo livello pittorico su legno d’epoca medievale. Piazza Marina 61.

18 – La Galleria degli Specchi del Palazzo Valguarnera-Gangi è la massima produzione d’arte barocca-rocaille d’Europa. Piazza Croci dei Vespri 6.

19 – Il lampadario di Murano del salone da ballo di Palazzo Pietratagliata è il più grande d’Italia. Via Bandiera 14.

20 – La Villa Giulia è il più antico parco urbano del Mondo aperto anche alla “plebe”. Via Lincoln.

21 – L’architettura del Castello di Maredolce è unica in Europa e la ritroviamo soltanto nei paesi del Maghreb. Vicolo del Castellaccio 21/23.

22 – La Necropoli Punica di Palermo è la più estesa del mondo punico. Corso Calatafimi 100.

23 – L’Abisso della Pietra Selvaggia, grotta carsica verticale sul monte Pellegrino, è la più estesa del Sud Italia. Riserva Orientata Monte Pellegrino.

24 – I graffiti delle Grotte dell’Addaura sono considerate un unicum nell’arte rupestre preistorica. E' la testimonianza del più antico insediamento umano presente nel golfo di Mondello.

25 – Il Trionfo della Morte, oggi a Palazzo Abatellis, ispirò Picasso per la Guernica. Via Alloro 4.

26 – Il trittico del Mabuse a Palazzo Abatellis è considerato uno dei massimi esempi d’arte fiamminga al Mondo. Via Alloro 4.

27 – Giacomo Serpotta fu il più grande scultore che lavorava con gli stucchi di tutti i tempi: 

La casa dei Crociferi, Via Maqueda – Chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi, Via Maqueda – Oratorio dei Santi Pietro e Paolo, dietro la Cattedrale – Chiesa del Gesù, Piazza del Gesù – Chiesa del Carmine, quartiere Albergheria – Chiesa dell'Assunta, Via Maqueda – Chiesa di Sant'Orsola, Via Maqueda – Chiesa di Sant'Anna, Piazza Sant'Anna – Chiesa San Francesco d'Assisi, Piazza  San Francesco d'Assisi – Oratorio di San Lorenzo, Piazza  San Francesco d'Assisi – Chiesa di Santa Maria degli Angeli detta La Gancia, via Alloro – Chiesa della Madonna della Pietà, Via Torremuzza – Oratorio del Rosario di San Domenico, Via dei Bambinai – Oratorio del Rosario di S. Cita, Via Valverde – Chiesa di San Sebastiano, Piazza della Fonderia – Oratorio di Santa Caterina d'Alessandria, Via Monteleone – Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino e Via Maestri d'acqua – Chiesa di San Matteo, dopo i quattro canti.

28 – Il ciclo pittorico del salone di Villa Igiea di Ettore De Maria Bergler è considerato uno dei massimi esempi d’arte Liberty al Mondo.

29 – Non esistono altri esempi al mondo dei graffiti ritrovati nel Palazzo della Santa Inquisizione. Palazzo Chiaramonte-Steri. Piazza Marina 61.

30 – La Cisterna d’Acqua nei sotterranei del Palazzo Marchese è stata identificata da studiosi provenienti da Gerusalemme come il più antico e più grande bagno rituale ebraico d’Europa. Piazza SS. Quaranta Martiri al Casalotto.

31 – Nell’Osservatorio Astronomico di Palermo, Giuseppe Piazzi scoprì una classe di asteroidi, chiamando il primo da lui scoperto come Cerere, adesso classificato come pianeta nano. Verrà visitato nel 2015 dalla sonda Dawn della Nasa. Inoltre nel medesimo osservatorio l’astronomo collaborò con il Piazzi alla stesura dei primissimi cataloghi stellari, scoprì l’ammasso globulare NGC 6541 e diede il nome alle due principali stelle della costellazione del Delfino. Piazza del Parlamento 1.

32 – I Mercati rionali della  Vuccira, di Ballarò e del Capo. Ad oggi rimango in uso quello di Ballarò e quello del Capo dove potrete ammirere i colori e gli odori tipici delle mercanzie esposteIl mercato della Vucciriua, famoso per essere il soggetto del quadro più famoso dell'artista bagherese Renato Guttuso, oggi è il centro di ritrovo notturno della movida palermita e non più mercato storico.

INVITIAMO TUTTI I NOSTRI OSPITI A SEGNALARE COSA HANNO VISITATO E CONOSCIUTO A PALERMO PER INSERIRLO IN QUESTO PICCOLO ELENCO.

GRAZIE ANTICIPATAMENTE.                                       Casa Riccio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Paga adesso

btn_pagaadesso.gif

Chi è online

 4 visitatori online

Facebook

Previsioni Meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it
Situazione domani